Domanda:
Cosa possiamo imparare studiando le maree atmosferiche lunari?
gerrit
2014-04-16 23:55:08 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le maree atmosferiche lunari sono probabilmente insignificanti per il tempo atmosferico, sebbene Guoqing (2005) affermi che la rivoluzione lunare intorno alla terra influenza la circolazione atmosferica . Non sembrano essere studiati molto. Quali informazioni possiamo ottenere dallo studio delle maree atmosferiche lunari?

Questa domanda (e in particolare il titolo) mi sembra molto vaga, spesso si possono trarre molte conclusioni da un articolo e da un buon documento si possono imparare molte cose, quindi probabilmente voterei su questo se avessi voti rimasti.
@hugovdberg Non sono d'accordo. Quando viene proposto lo studio di un particolare argomento, c'è spesso una serie relativamente distinta di ragioni per cui vogliamo studiare questo argomento (come proxy per il cambiamento climatico, test per modelli, tracciante per alcuni fenomeni, test per tecniche di osservazione, ... ). Quindi penso che questa domanda sia abbastanza ben delimitata.
Una risposta:
#1
+8
user889
2014-12-20 19:31:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Questa è una risposta parziale che descrive in dettaglio alcune delle recenti ricerche sulle maree atmosferiche lunari. Molti dei quali vanno oltre i cicli di 27,3 e 13,6 giorni discussi nel documento Guoqing, 2005, a cui si fa riferimento nella tua domanda. Negli ultimi anni sono state condotte numerose ricerche in merito (un esempio è questo elenco di Google Scholar of research dal 2013).

Di seguito vengono illustrati un paio di esempi che mostrano che tutti i tipi di cicli lunari sembrano avere un effetto sull'atmosfera terrestre, generando una complessità di maree che influiscono in modo mareale su tutti gli strati dell'atmosfera. Poiché siamo stati in grado di effettuare misurazioni a lungo termine di vari parametri atmosferici (in particolare temperatura, pressione e velocità), siamo stati in grado di imbatterci in schemi che suggeriscono che diversi cicli lunari hanno lasciato un'impronta su di essi - in un certo senso, suggerendo che tutti i cicli lunari hanno un effetto sulla nostra atmosfera.

È stato scoperto che il ciclo semidurno lunare ha una traccia definita nell'ampiezza e nelle fasi del campo di temperatura di parti dell'atmosfera comprese tra 20 e 120 km altitudine, secondo la ricerca presentata nell'articolo Una visione globale della marea semidiurna lunare atmosferica (Paulino et al. 2013) con la firma più pronunciata osservata nella regione della termosfera inferiore.

Le osservazioni fatte tra il 1947-1994 nell'articolo Long-Term Lunar Atmospheric Tides in the Southern Hemisphere (Wilson e Siderankov, 2013) hanno rilevato 4 modelli estivi di onde stazionarie all'incirca equidistanti con pressione media a livello del mare ( MSLP) e la temperatura della superficie del mare eratura (SST) coerente con l'influenza del ciclo atmosferico lunare draconico di 18,6 anni. Sovrapposta a questi è la prova che la SST è stata influenzata a lungo termine dal ciclo lunare Perigeo-Syzygy (o "supermoon").

Una conseguenza è che il modello di onde stazionarie del MSLP interagirà e causerà una pressione atmosferica anormale quando si supera l ' massimo subtropicale semipermanente del Pacifico meridionale all'incirca ogni 4,5 anni, le conseguenze sono che questi influenzare la forza degli alisei del Pacifico orientale e, secondo gli autori, può portare a condizioni che "favoriscono preferenzialmente l'inizio degli eventi di La Niña / El Niño".



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...