Domanda:
Che temperatura hanno i piccoli meteoriti all'impatto
tobias47n9e
2014-04-16 16:45:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Una domanda che mi perseguita da anni. Che temperatura hanno i piccoli meteoriti (che non evaporano all'impatto) se li trovi subito dopo aver colpito la superficie. Capisco che le parti esterne siano riscaldate dall'attrito atmosferico, ma per quanto riguarda l'interno? L'interno può mantenere la bassa temperatura che eredita dallo spazio?

Ci sono alcune storie su Internet di meteoriti così freddi che l'umidità dell'aria si è congelata sulla superficie del meteorite. Può davvero accadere?

Domanda secondaria:

  • Esistono simulazioni numeriche che possono dimostrarlo?

Alcune delle voci sono riassunte quassù: meteorite "gelido" (Wikipedia).

Dal momento che è la superficie del meterorite di cui parla il mito, ed è l'attrito * sulla superficie * che causa il calore, sembra un po 'ridicolo, non è vero? A meno che non si trattasse di un meteorite davvero * lento * ... Il sito Skeptics.SE di solito richiede un esempio dell'affermazione in questione per esercizi di sfondamento / dimostrazione del mito come questi. Penso che potrebbe essere una buona pratica da seguire anche per questo sito. Hai un collegamento a un esempio?
@naught101 Una spiegazione potrebbe essere: se solo la superficie fosse riscaldata (pochi millimetri di profondità con diciamo 500 Kelvin) e il meteorite avesse un diametro di 0,5 metri a diciamo 100 Kelvin. Quindi il calore della superficie sarebbe relativamente piccolo rispetto al volume. Il calore superficiale potrebbe dissiparsi nell'aria e all'interno del meteorite, ma l'intero sistema sarebbe sotto lo zero. La domanda è: questo semplice esperimento mentale avviene in natura?
Due risposte:
#1
+12
kaberett
2014-05-01 05:39:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Love & Brownlee (1991) ha messo insieme modelli numerici per le esperienze dei micrometeoriti che entrano nell'atmosfera. Dicono:

Le temperature di picco subite dai micrometeoroidi submillimetrici raramente superano i 1700 ° C. La temperatura massima e il tasso di perdita di massa si verificano generalmente ad altitudini comprese tra 85 e 90 km durante ∼1 secondo di picco di riscaldamento. Una tipica particella fusa trascorre ∼2 secondi a temperature superiori al punto di fusione.

Flynn (1989) discute la polvere interplanetaria, con le cifre per le temperature di picco fornite in astratto .

Ma penso che quello che vuoi veramente sia Sears (1975), Gradienti di temperatura nei meteoriti prodotti dal passaggio atmosferico :

Temperature dell'ordine di 200 ° C di solito non sono penetrate oltre i 5-10 mm, il che è coerente con un tempo di volo luminoso dell'ordine di 10 secondi.

Usando la regola pratica dei geologi per i tempi di raffreddamento (credo $ \ tau ^ 2 = \ ell / \ kappa $, dove $ \ tau $ è la scala temporale, $ \ ell $ è lo spessore del corpo di raffreddamento, e $ \ kappa $ è la conduttività termica - anche se è passato un po 'di tempo da quando ho dovuto farlo, quindi potrei ricordare male ...), le informazioni sopra sull'altezza sopra la superficie alla quale la temperatura di picco è comunemente raggiunto e una stima della velocità delle particelle, è possibile p Robustamente dietro l'involucro una temperatura per un meteorite all'impatto!

#2
  0
Rokman
2019-06-25 13:22:05 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando vengono trovati i meteoriti, sono freddi, proprio come nello spazio profondo. Il corpo della meteora può essere caldo al tatto (è stato riferito, che sia vero o meno è un'altra cosa) ma è importante sapere che è l'aria intorno alla meteora che emula la luce visibile, non la roccia stessa. volo: quello che vediamo (la palla di fuoco), che si verifica da circa 80 km di altitudine e continua fino a circa 20 km di altitudine Volo buio: da 20 km di altitudine alla superficie. La roccia ora sta cadendo a velocità terminale e non manterrebbe alcun calore dall'aria luminescente riscaldata durante il suo volo leggero. Il risultato finale: i meteoriti sono freddi al tatto all'impatto. La prova: meteoriti trovati su superfici innevate o erbose. La neve non si scioglie e l'erba non si brucia. Certo è divertente leggere alcune storie di testimonianze oculari anche se lol. Sono sicuramente fabbricati per causare un valore di shock. La scienza non mente.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...